Accesso ai servizi

Lunedì, 26 Agosto 2019

L'Amministrazione monitora da vicino il ripristino della Galleria “Verta”



L'Amministrazione monitora da vicino il ripristino della Galleria “Verta”




Il Sindaco Marchioni e il Vicesindaco Strada sono tornati a incontrarsi con la Provincia del VCO, che ha competenza sul tunnel lungo la Strada Provinciale 229 del lago d’Orta


Dopo il nulla osta giunto dal Ministero delle Infrastrutture, che ha autorizzato l’impiego del Fondo Sviluppo e Coesione sulla viabilità provinciale (per un importo lordo pari a 1.377.522 milioni di euro), 231 mila euro sono stati stanziati per finanziare la progettazione e l’esecuzione della messa in sicurezza della Galleria “Verta”, chiusa a tempo indeterminato da giugno 2018.


 


Dopo l’assegnazione alla ID di Firenze di questo lotto di progettazione, questa mattina, presso la Sala Giunta di Palazzo di Città,  il Sindaco di Omegna, Paolo Marchioni, e il Vicesindaco Stefano Strada hanno incontrato, alla presenza del Dirigente dell’Ufficio Tecnico Comunale Roberto Polo, il Vicepresidente della Provincia del VCO con delega alla Viabilità Rino Porini.


 


L’Amministrazione Comunale è tornata così a sottolineare la stretta collaborazione con gli organi della Provincia per giungere, entro fine gennaio 2020, a una visione quanto più chiara e definitiva dei tempi di riapertura del tunnel lungo la Strada Provinciale 229 del lago d’Orta.


 


«Come Provincia del VCO – conferma Rino Porinistiamo facendo tutto il possibile per sanare una situazione di cui abbiamo ben chiaro il pesante impatto, sia per quanto riguarda il traffico veicolare, sia per le ricadute negative sul turismo dell’intera zona. È nostra ferma intenzione tornare a incontrarci in questa stessa sede il prossimo gennaio per verificare insieme l’esatta tempistica di un inizio lavori volto a rendere nuovamente agibile in maniera definitiva la galleria».


 


«Come Comune – conclude Stefano Strada, Assessore ai Lavori Pubblici nell’Amministrazione Marchioni – siamo costantemente impegnati a sollecitare gli organi di competenza affinché la gravosa situazione che Omegna e i comuni limitrofi stanno sopportando da oltre un anno si risolva quanto prima e, soprattutto, in maniera definitiva».