Accesso ai servizi

Venerdì, 27 Dicembre 2019

Bilancio di metà mandato per l’Amministrazione Marchioni



Bilancio di metà mandato per l’Amministrazione Marchioni




A due anni e mezzo da inizio mandato, il consuntivo dei progetti realizzati e gli obiettivi per il 2020


A due anni e mezzo esatti dalle elezioni amministrative comunali, il Sindaco Paolo Marchioni e la sua Giunta hanno stilato un consuntivo sui risultati di metà mandato, sottolineando gli highlights del 2019 e i progetti più importanti per il 2020.


 


Per il Primo Cittadino la consegna, proprio in questi giorni, dai parte dei consulenti incaricati di TurismOK della bozza definitiva del Masterplan (finalista a Berlino in occasione della terza edizione dell’Innovation In Politics Awards), è un primo sostanziale traguardo da festeggiare insieme all’ottenuto finanziamento, da parte di Fondazione Cariplo, dell’importante progetto di “Omegna Città della Creativita”, tra i vincitori della terza edizione del Premio Etico assegnato dall’Associazione Culturale Plana di Milano alle realtà che operano a favore dell’essere umano.
«Oltre al rilancio turistico, riportato nero su bianco nel mandato politico stilato per la Città di Omegna nel 2017 – sottolinea Paolo Marchioni – la Sanità si conferma l’altro grande nodo nevralgico sul quale la mia Amministrazione si sta spendendo. Dopo aver monitorato la stabilizzazione del COQ-Ospedale Madonna del Popolo e visto inaugurare la prima Casa della Salute sul nostro territorio, ora l’obiettivo è rivendicare per Omegna e per l’intero Cusio una particolare cura nella riorganizzazione dei servizi sanitari territoriali e dell’emergenza, nonché l’implementazione del ruolo dell’Ospedale Madonna del Popolo nell’attività di ricovero e cura».


 


Già citato dal Sindaco ma saldamente in capo all’Assessorato alla Cultura e all’Istruzione guidato da Sara Rubinelli, il progetto di “Omegna Città della Creatività” non riguarderà esclusivamente l’importante realizzazione del primo museo al mondo dedicato a Gianni Rodari e alla sua didattica. Confermati dalla grande partecipazione di pubblico anche nel 2020 format vincenti del calibro di Agorà, School of Life, Omegna Salute, Le Notti Romantiche e Il salotto di Diderot (tra le grandi novità dell’edizione 2019 della Festa Patronale di San Vito), gli eventi culturali a calendario per Omegna avranno come focus i festeggiamenti per i 100 anni dalla nascita del nostro più illustre concittadino.
«Oggi, come fin dai primi mesi dell’Assessorato che come “tecnico” ho accettato di guidare – spiega Sara Rubinelli –, le iniziative portate avanti a più mani con le scuole del territorio, il Parco della Fantasia e le associazioni ci permetteranno di celebrare in pompa magna un avvenimento che, dal Salone Internazionale del Libro di Torino alle Fiere più blasonate del settore, sta suscitando curiosità e interesse da ogni dove. In tal senso, il 2020, sarà un anno Culturale per Omegna caratterizzato dall’anniversario della nascita di Gianni Rodari. Il calendario di eventi è ricchissimo e sarà incentrato su quattro temi principali orientati a benessere individuale e sociale, ovvero: il valore della parola, la comunicazione, il pensiero critico e la creatività».


 


A parlare per il Vicesindaco Stefano Strada, Assessore ai Lavori Pubblici della città di Omegna, ci sono, invece, gli incontri sul territorio messi a punto in autunno ad Agrano, Bagnella, Cireggio, Crusinallo e Verta-Brughiere per ricordare quanto deliberato nel 2018 e realizzato nel 2019 dall’Amministrazione in carica. «Oltre alla riqualificazione degli immobili di proprietà comunale, al sostegno per la realizzazione di spazi di gioco pubblici e inclusivi, ai collegamenti pedonali, alla ripulitura delle caditoie, all’utilizzo dei fondi A.T.O., alla messa in sicurezza dei versanti a rischio idro-geologico e a numerosi altri lavori di completamento e sistemazione, da inizio mandato a oggi – dettaglia l’Assessore Strada ­– abbiamo realizzato un progetto di videosorveglianza, che sarà presto esteso al porticciolo di Bagnella, mentre la sicurezza per l’area del Monte Zuoli è già garantita grazie al contributo dell’Unione Montana del Cusio e del Mottarone. Per il 2020 prevediamo di realizzare il secondo lotto dei lavori pubblici di Piazza Beltrami, l’asfaltatura colorata di Via Mazzini e quella normale, ma altrettanto importante, di Via Comoli e di Via Fratelli di Dio. Non mancheranno, inoltre, l’ampliamento dei posti barca a Bagnella oltre all’illuminazione dello Stadio Liberazione e del campo del Cireggio Calcio, così come annunciato gli scorsi mesi».


 


A sua volta, dopo aver mantenuto la promessa di chiudere il Centro Accoglienza Migranti di Crusinallo ed essersi adoperata con il CISS Cusio e le associazioni di volontariato del territorio per combattere, in primis, povertà e disagio sociale, l’Assessorato guidato da Sabrina Proserpio, ha alzato il livello attentivo sull’assistenza agli alunni disabili e sulla mensa sociale. Dallo scorso maggio, in accordo con il Consorzio Intercomunale Servizi Socio-Assistenzali Cusio Omegna, è stato attivato un servizio di consegna pasti a domicilio per le persone più bisognose della nostra città, mentre per il contrasto alla devianza giovanile, l’Assessorato ha siglato con la Parrocchia S. Ambrogio e altri enti un vero e proprio “Accordo Educativo e Sociale” volto a favorire processi educativi e integrativi di minori e adulti che si rendono colpevoli di atti di vandalismo e devianza sociale.
«Il 2017 ha visto il mio Assessorato devolvere un contributo di oltre 21 mila euro alle associazioni che si spendono a favore di anziani, disabili e disoccupati. Nel 2018 oltre 13 mila euro sono, invece, andati al CISS Cusio mentre, nel 2019, 4.500 euro sono stati indirizzati alla Mensa Sociale e altri 3.000 alla realizzazione di una stanza per le audizioni protette presso il nuovo Commissariato di PS della nostra città. Il 2019, però, andrebbe ricordato anche per l’ampio impegno profuso dall’Amministrazione nel chiamare a raccolta le associazioni che, numerose e senza pari, hanno risposto ripetutamente all’appello per far tornare a vivere l’area del Ponte Antico inaugurata lo scorso luglio dalla Parrocchia di Omegna, e per lo spinoso problema dell’ottimizzazione degli Asili Comunali sul nostro territorio. L’impegno nell’ascolto dell’Associazione dei Genitori e la tenacia nel reperire i fondi necessari per adibire l’ex struttura dell’Asilo Nido di Crusinallo a nuova sede del Centro Diurno del CISS Cusio saranno le medesime che impiegherò, nel 2020, per riportare l’attenzione dell’ATC sull’emergenza abitativa che flagella il nostro territorio».


 


Ugualmente concreti sono i risultati portati a casa dall’Assessore Mattia Corbetta, che nella Giunta Marchioni detiene le deleghe per il Turismo e il Commercio, oltre che per l’Ambiente e la Protezione Civile. «Nel 2019 – conferma con soddisfazione Corbetta – siamo finalmente riusciti nel non facile intento di ottimizzare il mercato comunale convincendo anche i più riottosi mercatali della necessità di riorganizzare un appuntamento settimanale ormai irrinunciabile anche per i numerosi turisti, che affollano il nostro lungolago nel periodo estivo. Sempre nel 2019 abbiamo finalmente annunciato un nuovo piano dehors realizzato in un contesto di “progettazione partecipata”, volta a realizzare in maniera “corale” un progetto destinato a interessare gli esercizi posizionati prevalentemente in Piazza Salera e sui lungolaghi Buozzi e Gramsci. Proprio di questi giorni, inoltre, è l’approvazione in Consiglio Comunale del nuovo regolamento del verde pubblico, che rende obbligatorio quanto previsto, anche per i privati,  nell’ordinanza n. 201 del Regolamento Comunale. Per il 2020 alle porte – conclude Corbetta – i progetti non saranno meno ambiziosi. Nei prossimi 12 mesi il mio Assessorato sarà focalizzato sulla promulgazione, da qui fino a fine mandato, di una nuova campagna di promozione della città e del commercio in occasione dei grandi eventi che caratterizzano Omegna e il suo territorio. Sempre nel 2020 annunceremo un nuovo sistema di allerta comunale rivolto alla popolazione per essere ancora più efficienti nel comunicare le emergenze, e allineeremo con i Comuni virtuosi del VCO che hanno già provveduto a dotare gli alunni e gli studenti delle Scuole Primarie di primo e di secondo grado con borracce in alluminio per combattere la diffusione della plastica e promuovere comportamenti virtuosi per l’ambiente».


 


In cerca di comportamenti altrettanto “virtuosi”, questa volta da parte dei cittadini contribuenti, è anche l’Assessore Francesco Perrone che, dopo aver portato a compimento – con oltre 100 eventi di carattere agonistico – l’Anno Europeo dello Sport per la Città di Omegna –, nel contesto della delega al Bilancio a lui conferita fin da inizio incarico, ha di recente dato mandato agli uffici competenti per il recupero di oltre 770 mila euro di imposte e tributi non corrisposti.
«Nell’ottica di semplificare la vita ai cittadini e di rendere sempre più trasparenti i rapporti con l’Ente – aggiunge l’Assessore Perrone – dall’1 gennaio 2020 daremo la possibilità di corrispondere alcune tariffe comunali tramite il servizio pagoPA agli utenti che, collegandosi al sito internet www.pagopa.gov.it, riceveranno la propria password per accedere a una modalità di pagamento volta a semplificare la vita dei contribuenti eliminando inutili code agli sportelli. Per quanto riguarda, invece, i progetti di natura sportiva, nel 2020 ci proponiamo di realizzare dei nuovi spogliatoi presso il campo sportivo di Bagnella e di lavorare a stretto contatto con la Regione Piemonte su due fronti. Il primo concerne l’importante realizzazione di una tribuna sportiva presso lo Stadio Liberazione, l’altro la creazione di un campo per il puddle, sempre più rinomata variante del tennis e dello squash, da realizzarsi presso l’Area Sportiva ASTO Omegna, così che gli appassionati di questa disciplina sempre più in voga non debbano recarsi fino a Verbania per il proprio divertimento personale».