Accesso ai servizi

Venerdì, 03 Gennaio 2020

L’Amministrazione attende risposte dalla nuova presidenza di Atc Piemonte Nord



L’Amministrazione attende risposte dalla nuova presidenza di Atc Piemonte Nord




L’Assessore ai Servizi Sociali e alle Politiche dell’Assistenza Sabrina Proserpio si congratula con Luigi Songa, da cui attende risposte concrete sull’attuale patrimonio immobiliare gestito e sulle morosità in corso

Si apre con le congratulazioni ufficiali dell’Amministrazione Comunale il nuovo anno che, ha visto la seconda decade del XXI secolo chiudersi con l’ufficializzazione di Luigi Songa alla presidenza di Atc Piemonte Nord, l’Agenzia territoriale per la casa.


 


La notizia è stata accolta con il plauso, in primis, dell’Assessore ai Servizi Sociali e alle Politiche dell’Assistenza del Comune di Omegna, Sabrina Proserpio, che auspica, nel più breve tempo possibile, risposte concrete alle numerose richieste fatte pervenire, da inizio mandato a oggi, all’indirizzo di Atc Piemonte Nord per conoscere l’effettiva situazione delle case popolari presenti sul nostro territorio.


 


«Sono lieta – ha affermato l’Assessore Proserpio – che un omegnese si appresti a prendere in mano le redini di una realtà davvero “spinosa” che, fino a oggi, non è stata in grado di rispondere alla nostra Amministrazione in maniera puntuale ai leciti quesiti rivolti dagli Uffici comunali competenti per prendere visione dell’effettivo patrimonio immobiliare gestito da Atc. A oggi, nonostante le ripetute richieste, non siamo a conoscenza né del numero degli alloggi non occupati e non ancora assegnati, né degli inquilini morosi né, tanto meno, dei lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria predisposti dall’Agenzia territoriale per la casa».


 


L’auspicio, con l’elezione a Presidente di Luigi Songa, è che la situazione attuale possa dipanarsi al più presto, così che l’Amministrazione Comunale di Omegna possa finalmente prendere visione dell’attuale status quo, così da intervenire laddove possibile e assegnare gli alloggi a disposizione a chi è iscritto all’apposita graduatoria e ne ha pieno diritto.