Accesso ai servizi

Lunedì, 16 Marzo 2020

L’emergenza sanitaria costringe alla chiusura i cantieri cittadini



L’emergenza sanitaria costringe alla chiusura i cantieri cittadini


Dal Museo Rodari di Via Carrobbio agli interventi per il rifacimento del manto stradale di Via Mazzini (quasi tutti) i lavori nei cantieri cittadini si bloccano per dare la precedenza alla salute degli operai

 

Sono ancora al lavoro ma solo per mettere in sicurezza il cantiere prima della chiusura forzata, che si protrarrà nelle prossime settimane senza una precisa data di riavvio, gli operai della Ditta incaricata dei lavori di ristrutturazione dell’edificio destinato a ospitare il primo Museo in Italia dedicato a Gianni Rodari.

 

Oltre alla chiusura del cantiere di Via Carrobbio è da considerarsi al momento in predicato quella di Via Mazzini, dove i lavori di sostituzione della tubatura per il metano e il rifacimento degli allacci presso le relative abitazioni è in fase di conclusione - come da cronoprogramma - ma non vi è al momento certezza che possano, invece, proseguire i lavori di riqualificazione previsti nella medesima Via.

 

«Constatiamo impotenti l’evolversi della situazione – è il commento di Stefano Strada, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Omegna –. A oggi, nei Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri che si sono succeduti non è contenuta alcuna indicazione in merito alla chiusura forzata dei cantieri che osservano le previsioni in materia di sicurezza degli addetti ai lavori. A questo si aggiunge la necessità stringente per la nostra città di vedere ultimati lavori pubblici di vitale importanza per la ripresa della viabilità cittadina interna e che, paradossalmente, ora potrebbero svolgersi senza arrecare troppo disturbo ai cittadini costretti a casa, come sta avvenendo con i lavori di sistemazione della pavimentazione in porfido, a cura della Ditta Afri F.lli S.n.c. di Mergozzo, che ringrazio pubblicamente».

 

Nello specifico, la Ditta specializzata in pavimentazioni in porfido selciati sta provvedendo a ultimare la sistemazione della pavimentazione presso il parcheggio di Piazza Martiri e lungo il tratto che costeggia i Giardini Pubblici di Lungolago Gramsci. Anche i parcheggi posizionati Lungolago Buozzi e la pavimentazione del parcheggio di Via De Amicis, di fronte all’IC F.M. Beltrami sono al momento interessati dai medesimi lavori di sistemazione.

 


L’emergenza sanitaria costringe alla chiusura i cantieri cittadini
L’emergenza sanitaria costringe alla chiusura i cantieri cittadini