Accesso ai servizi

Mercoledì, 10 Giugno 2020

Sei centri estivi pronti a partire a Omegna



Sei centri estivi pronti a partire a Omegna


Con un contributo comunale pari a 50.000 euro per il pagamento dei pasti garantiti a tutti i partecipanti ai centri estivi organizzati sul territorio comunale di Omegna, l’Amministrazione in carica ha annunciato in dettaglio l’offerta destinata ai bambini dai 3 ai 13 anni.

Lo ha fatto ieri sera, nella Sala Consiliare del Forum Omegna, alla presenza, tra gli altri, di Lucia Camera e Mauro Empolesi (Omegna Si Cambia!) e di Alessandro Rondinelli (PD Omegna) che, insieme a Mimma Moscatiello (Sinistra Comune), settimane fa hanno portato all’attenzione dell’Amministrazione in carica questo importante tema.

 

Come sottolineato da Sara Rubinelli, Assessore comunale alla Cultura e all’Istruzione: «Si tratta di un lavoro corale al quale hanno contribuito, in primis, le forze politiche della minoranza con le quali ho fin da subito condiviso la progettazione di un tavolo che ha visto coinvolti i referenti di Parrocchie, Fondazione Maio, Cooperativa Equipe Italia e Scuola dell’Infanzia Enrichetta Sesana».

 

Da qui una proposta articolata, disegnata da ciascuna realtà sulla base delle proprie peculiarità per fornire un servizio in linea con le direttive sulla sicurezza imposta dall’emergenza sanitaria tuttora in corso nel nostro Paese.

 

Modulate in base a prezzo, fasce di età e orario di ingresso e di uscita, tutte e sei le proposte di centri estivi sono su base settimanale e, solo nel caso della Ludoteca (che ha già aperto le iscrizioni da lunedì 8 giugno, per un totale di 76 posti disponibili tra la struttura del Forum e la sede della Scuola dell’Infanzia Bialetti), partiranno già dal prossimo 15 giugno.

 

«L’intervento comunale – ha concluso il Sindaco di Omegna, Paolo Marchioni, presente all’incontro di ieri sera – consentirà di proporre in diverse location un servizio con costi che variano dai 50 ai 100 euro settimanali e con la possibilità di ampliare l’orario di servizio in base al numero di richieste che perverranno al momento dell’iscrizione. Il tutto per un totale di oltre 210 posti disponibili mentre sul sito dell’INPS, chi ha i requisiti, può richiedere il bonus baby sitter, ora spendibile anche per usufruire di servizi educativi territoriali, della prima infanzia e nei centri ricreativi».

In allegato e sul sito internet del Comune di Omegna (www.comune.omegna.vb.it) la scheda di riepilogo con l’offerta di centri estivi per la nostra città e la spiegazione della procedura per accedere al bonus tramite l’INPS per gli aventi diritto.


Documenti allegati: