Accesso ai servizi

Martedì, 03 Novembre 2020

Nessun aumento dell’IMU per i cittadini di Omegna



Nessun aumento dell’IMU per i cittadini di Omegna


L’Amministrazione comunale ha approvato le nuove aliquote dell’Imposta Municipale Unica che, calcolate sulla base dell’IMU e della TASI (soppressa dal 2020), variano ora dallo zero al 10,30 per mille

 

In occasione dell’ultima seduta del Consiglio Comunale, a Omegna sono state approvate – per esigenze di Bilancio – le aliquote della nuova IMU utili ai contribuenti al fine del versamento a saldo dell’Imposta Municipale Unica.

 

Calcolata sulla base dell’IMU del 2019 (pari al 7,8 per mille) e della TASI (soppressa dal 2020 ma che ammontava al 2,5 per mille), l’aliquota PER GLI ALTRI FABBRICATI (come la seconda casa o i capannoni industriali e le aree fabbricabili) è ora fissata al 10,30 per mille, ossia il medesimo ammontare della somma corrisposta fino allo scorso anno per i contribuenti al momento di corrispondere IMU e TASI.

 

L’aliquota IMU PER I FABBRICATI RURALI A USO STRUMENTALE E PER QUELLI COSTRUITI E DESTINATI DALL’IMPRESA COSTRUTTRICE ALLA VENDITA è, invece, stata azzerata.

 

Onde evitare perdite di gettito, PER LE ABITAZIONI PRINCIPALI (come abitazioni di lusso, castelli etc.) l’aliquota è stata fissata al 6 per mille, ossia la medesima già corrisposta fino all’anno scorso, considerando IMU (al 3,5 per mille) e TASI (al 2,5 per mille).

 

Infine, sempre nella medesima seduta di Consiglio, sono stati approvati quattro nuovi Regolamenti adottati dal Comune di Omegna per recepire le innumerevoli novità normative.

 

Nello specifico, i nuovi Regolamenti riguardano:

 

  1. Applicazione della nuova IMU
  2. Applicazione della Tassa Rifiuti
  3. Strumenti Deflativi del Contenzioso
  4. Regolamento Generale delle Entrate

 

Come sottolineato da Francesco Perrone, Assessore al Bilancio nella Giunta Marchioni: «Proprio gli ultimi due Regolamenti sono stati concepiti dall’Ufficio Tributi comunale per massimizzare la collaborazione tra l’Ente e i Cittadini contribuenti. In particolare, il Regolamento in merito agli Strumenti Deflativi del Contenzioso conferma e aggiorna lo strumento dell’accertamento con adesione, l’annullamento con auto-tutela, l’interpello e la conciliazione giudiziale per limitare il contenzioso tributario».