Accesso ai servizi

Venerdì, 20 Agosto 2021

TARI: a Omegna riduzioni fino al 92% per le attività produttive



TARI: a Omegna riduzioni fino al 92% per le attività produttive


L’Amministrazione comunale ha reso note le riduzioni calibrate non più in base ai codici ATECO, bensì per categoria di attività, così da sopperire in maniera concreta a un altro anno di sofferenza per imprenditori e negozianti

L’Amministrazione comunale di Omegna ha deliberato agevolazioni nella misura di una riduzione da un minimo del 60% fino a un massimo del 92% (sia per la parte fissa che per la parte variabile) della TARI 2021, i cui avvisi di scadenza stanno raggiungendo in questi giorni anche le attività produttive cittadine.

Dopo aver dilazionato in quattro rate le scadenze di pagamento ai contribuenti (31 agosto, 30 settembre, 31 ottobre, 31 dicembre), le importanti riduzioni applicate alla tassa rifiuti, a seconda della categoria di appartenenza, permetteranno agli imprenditori e ai commercianti di Omegna di beneficiare di una misura concreta a sostegno delle proprie attività già duramente colpite dall’emergenza sanitaria ancora in corso.

«Con queste importanti riduzioni apportate al pagamento della tassa dei rifiuti – spiega Mattia Corbetta, Assessore alle Attività Produttivel’Amministrazione conferma l’impegno a tutela e sostegno di commercianti e imprenditori che, nel 2021, oltre a essere stati penalizzati dalle limitazioni imposte per motivi di sicurezza alla circolazione e agli spostamenti, hanno anche subito un contenimento degli spazi assoggettati alla tassazione. Parliamo, ad esempio, di alberghi, ristoranti, circoli, ma anche di cinematografi, musei, agenzie viaggi, negozi di abbigliamento, estetisti, parrucchieri e molti altri ancora*, che, in questa occasione, non sono stati individuati sulla base dei codici ATECO, ma della categoria di attività».

«Come Amministrazione – conclude Francesco Perrone, Assessore con delega al Bilancio, abbiamo ritenuto del tutto opportuno utilizzare i soldi erogati dallo Stato Italiano per supportare le attività produttive cittadine, mentre il ritardo riportato nella comunicazione ufficiale è da imputare alla scelta dell’Amministrazione di evitare il pagamento anticipato della TARI, così da comunicare puntualmente a ciascuna attività le riduzioni di cui potranno beneficiare, senza incappare in inutili esborsi preventivi e in altrettanto onerosi rimborsi. Inoltre, ricordiamo ai cittadini che, sul sito www.f24pay.it, è possibile pagare con carta di credito la delega F24 che i contribuenti stanno ricevendo per posta, via PEC o via email. Per chi non volesse utilizzare questo sistema, ricordiamo che il pagamento di quanto dovuto può essere corrisposto in banca o presso gli uffici postali senza importi aggiuntivi. Chi, infine, continuasse a preferire le tabaccherie per procedere al pagamento, potrà recarsi presso gli Uffici Comunali e richiedere la stampa unica dei quattro moduli ricevuti, così da pagare una sola volta la commissione prevista di 2,5 euro».


*L’elenco completo delle attività che beneficeranno delle agevolazioni previste è pubblicato nella sezione “Atti e provvedimenti” sul sito online del Comune di Omegna.