Accesso ai servizi

Lunedì, 06 Settembre 2021

Omegna punta alla conquista della Bandiera Arancione



Omegna punta alla conquista della Bandiera Arancione


L’Assessorato al Turismo impegnato a ottenere l’ambito riconoscimento del Touring Club Italiano

In collaborazione con l’Assessorato Cultura e Turismo della Regione Piemonte, il Comune di Omegna si è candidato per ottenere dal Touring Club Italiano il riconoscimento di Bandiera Arancione. È questo un “marchio di qualità” assegnato dal 1998 dalla prestigiosa associazione alle piccole località dell’entroterra in base a rigorosi parametri turistici e ambientali.

Per l’Assessore comunale al Turismo e all’Ambiente Mattia Corbetta (nella foto in basso): «Il team di esperti che ha visitato in forma anonima Omegna ha subito denotato alcuni punti meritevoli, come il sito visitomegna.it e l’estensione di orario e alla domenica dell’Info Point Turistico, ma ha anche messo in luce le principali azioni da attivare per potenziare il nostro sistema di offerta turistica locale».

Nell’VIII edizione delle Bandiere Arancioni in Piemonte, il Comune ha, infatti, ricevuto in documento un Piano di miglioramento frutto dell’attenta applicazione di un Modello di Analisi Territoriale che prevede oltre 250 criteri di analisi, focalizzati su accoglienza, ricettività e servizi complementari, attrazioni turistiche, sostenibilità ambientale, qualità della località.

Stando alle indicazioni in esso contenute, Omegna deve prima di tutto lavorare sui cartelli e sulle indicazioni che segnalano le sue principali “attrazioni” dando al contempo priorità all’istituzione di una ZTL nel centro storico. Tra le risorse da valorizzare, gli esperti del Touring hanno segnalato sia il santuario della Madonna del Popolo e la chiesa di Santa Maria Assunta, e il Museo Arti e Industria, ma è stato giudicato negativamente anche l’impatto visivo di alcuni condomini e lo stato di manutenzione non ottimale di alcuni edifici, sempre nel centro storico.

«Da quanto contenuto nella relazione – conclude l’Assessore Corbetta – possiamo evincere che il sopralluogo è avvenuto prima dell’istituzione estiva della ZTL, che questa Amministrazione comunale ha a cuore di continuare a perseguire. È, inoltre, dello scorso aprile il patrocinio del Comune concesso al progetto ColorOmegna per la riqualificazione delle facciate degli oltre 70 condomini affacciati sul Golfo, mentre ricordo che la riqualificazione delle facciate degli edifici fatiscenti in centro storico e periferia è stata incentivata economicamente da questa Amministrazione in linea con le indicazioni contenute nel Masterplan. Inoltre, il Forum Omegna, oggetto di un importante restyling grazie ai contributi di Fondazione Cariplo, ha acquistato proprio di recente una “luce” nuova e anche la ciminiera-simbolo all’ingresso della città sarà presto ristrutturata e liberata dalle impalcature. Confidiamo, dunque, al prossimo appuntamento con gli esperti del Touring di aver pronte le opportune segnalazioni delle attrazioni che, come nel caso del Museo dedicato a Gianni Rodari, avremo presto in città e di risolvere anche l’annosa questione dei parcheggi in centro storico, anch’essi di ostacolo allo sviluppo turistico sostenibile che stiamo perseguendo per Omegna».

Omegna punta alla conquista della Bandiera Arancione