Accesso ai servizi

Lunedì, 02 Maggio 2022

Comunali 2022: Voto dominiciliare e voto assistito



Comunali 2022: Voto dominiciliare e voto assistito


ESERCIZIO DEL VOTO A DOMICILIO

 

Il Sindaco rende noto che gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l‘allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile anche con l’ausilio del trasporto pubblico per disabili organizzato dal comune e gli elettori affetti da gravi infermità, che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto nella predetta dimora.

Per avvalersi del diritto di voto a domicilio, gli elettori devono far pervenire al Sindaco del Comune di iscrizione nelle liste elettorali, tra il quarantesimo (3 maggio) ed il ventesimo (23 maggio) giorno antecedente la data di votazione, una dichiarazione in carta libera attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimorano, indicandone l’indirizzo completo, un recapito telefonico e deve essere corredata dalla copia della tessera elettorale.

Alla dichiarazione deve essere allegato un certificato rilasciato dal funzionario medico designato dall’A.S.L., in data non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione, che attesti, in capo all’elettore, la sussistenza delle condizioni di infermità di cui al comma 1 dell’art. 1 del Decreto Legge n. 22/2006, con prognosi di almeno 60 giorni decorrenti dalla data del certificato ovvero la condizione di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali, tale da impedire all’elettore di recarsi al seggio.

Nel caso sia necessario, l’elettore può essere assistito nel voto da un accompagnatore.

La domanda di ammissione al voto vale anche per l’eventuale turno di ballottaggio.

Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi al servizio elettorale del Comune (Tel. 0323 868440 - 868445).

VOTO ASSISTITO

La legge 17/2003 permette di annotare in modo permanente il diritto al voto assistito, mediante l'apposizione di un timbro sulla tessera elettorale, nel rispetto delle disposizioni vigenti sulla tutela dei dati personali, per evitare all'elettore fisicamente impedito di dover produrre ad ogni consultazione il certificato medico idoneo per ottenere l'assistenza.

Chi è affetto da grave infermità fisica può esercitare il diritto al voto con l'assistenza di un elettore della propria famiglia o di un altro elettore liberamente scelto purché iscritto nelle liste elettorali di un qualsiasi Comune della Repubblica.

L'elettore avente diritto, iscritto nelle liste elettorali del Comune di OMEGNA, può richiedere all'Ufficio Elettorale del Comune stesso l'annotazione permanente del diritto al voto assistito, presentando:

  1. la richiesta compilata
  2. la documentazione sanitaria rilasciata dall'Azienda Sanitaria Locale (dovrà attestare esplicitamente che l'elettore è impossibilitato ad esercitare autonomamente il diritto al voto)
  3. la tessera elettorale per l'apposizione del timbro.

Documenti allegati:

Area Tematica: