Accesso ai servizi

Venerdì, 13 Maggio 2022

Omegna è protagonista della seconda tappa del circuito di E-enduro



Omegna è protagonista della seconda tappa del circuito di E-enduro


C’è l’orgoglio di essere stati scelti quale località per ospitare la seconda tappa del Circuito e-Enduro 2022 (dopo Lacona, sull’Isola d’Elba, e prima di Limone Piemonte, di scena i prossimi 23-24 luglio) nei pensieri del Sindaco di Omegna, Paolo Marchioni, che ha presenziato presso la Canottieri Outdoor la conferenza di ufficializzazione della e-Enduro Season 2022, manifestazione che ha ottenuto il patrocinio anche dell’Unione Turistica d’Orta.

Grazie all’impegno di Andrea Alessi (secondo da dx nella foto in alto) – orgoglio sportivo omegnese, vincitore di 6 medaglie ai Campionati del Mondo e ben 26 conquistate a livello europeo nelle tre discipline classiche dello sci nautico e nel salto su rampa –, il primo circuito per Mtb da enduro a pedalata assistita farà tappa per la prima volta nella nostra città i prossimi 21 e 22 maggio.

Dalla zona dei Giardini pubblici allestita a paddock partiranno suddivisi per categorie gli atleti iscritti alla seconda tappa del circuito ideato nel 2017 da Franco Monchiero che, con e-Enduro, ha aperto a nuovi scenari e a un nuovo modo di intendere l’agonismo.
Il merito dell’organizzazione va anche alla ASD Gufi di Pogno, ai partner tecnici, agli sponsor, alla giovane azienda omegnese Professione Droni, che si occuperà delle riprese live video, e ai volontari di ABLO, che si occuperanno di gestire l’area ristoro e intrattenimento dell’evento.

Come sottolineato dal Primo Cittadino di Omegna: «Plaudo l’impegno degli organizzatori di un evento di questa portata, capace di sposare il binomio “sport e sicurezza” promuovendo, di volta in volta, anche il territorio in cui si svolgono le competizioni. Nel caso di Omegna, co-protagonista indiscusso sarà il Mottarone, i cui sentieri si prestano particolarmente a questo tipo di imprese sportive a riprova della ricchezza naturale che ci circonda».

Come concluso da Andrea Alessi della Canottieri Outodoor: «Il nostro impegno è proprio quello di creare un evento replicabile anche nei prossimi anni, utile a far conoscere a una platea sempre più ampia di pubblico le bellezze e unicità del nostro territorio, che sembra pensato apposta per gli amanti delle attività outdoor. Ringrazio l’Amministrazione per averci supportato anche nella realizzazione del piano per la sicurezza e tutti i partner e le Associazioni che, sono sicuro, si prodigheranno per la buona riuscita di questa particolarmente impegnativa tipologia di evento».