Accesso ai servizi

Lunedì, 23 Maggio 2022

Il mosaico lungo la Nigoglia diventa realtà



Il mosaico lungo la Nigoglia diventa realtà



Da poco più di due settimane, nel tratto coperto della passerella cittadina lungo il torrente della Nigoglia, sta letteralmente prendendo vita il mosaico realizzato con la tecnica dell’opus incertum regalo dei fratelli Cesare e Paola Oddicini alla nostra città.

Progettato dall’artista milanese Roberto Corradini, affiancato da Vanderlei De Oliveira, suo “allievo” da ormai oltre vent’anni, l’opera ispirata ai personaggi fantastici della letteratura di Gianni Rodari a ricordo dell’Ing. Renzo Oddicini, fondatore a Omegna nel 1898 dell’omonima falegnameria meccanizzata, torna a sottolineare la visione progettuale dell’Amministrazione in carica.

«I lavori per la realizzazione e il posizionamento di questo splendido mosaico – ha sottolineato il Primo Cittadino Paolo Marchioni (nella foto in basso con l’artista Roberto Corradini) – rientrano nel progetto a firma dell’Arch. Fabrizio Bianchetti denominato “Omegna Città della Creatività” cofinanziato da Fondazione Cariplo nell’ambito del Bando Emblematico Maggiore VCO-2019 per la Qualità Urbana. Consapevoli del valore della proposta artistica e del contributo della Famiglia Oddicini, abbiamo deliberato la partecipazione del Comune con l’acquisto del materiale per la realizzazione del mosaico murale, nonché con l’affidamento delle lavorazioni edili necessari a rendere la superficie idonea all’applicazione delle ceramiche e con un contributo per il compenso dell’artista».

«Sono grato all’Amministrazione comunale per aver provveduto alle opere murali propedeutiche alla realizzazione del mosaico e mi congratulo per la qualità dell’intonaco posato sul quale stanno trovando posto i disegni su rete realizzati in circa 4 mesi di lavoro dai miei collaboratori presso il laboratorio di Cuveglio, in Valcuvia – ha commentato Roberto Corradini, autore dell’opera –. Stimiamo di terminare i lavori entro la fine di giugno e per rendere ancora più partecipata la realizzazione di quest’opera, abbiamo annunciano in sordina l’iniziativa intitolata “anch’io ho messo un pezzo”. Quest’ultima consiste nel concedere a chiunque voglia di attaccare un pezzo di piastrella del mosaico lasciando il proprio nome e numero di telefono. Contestualmente all’inaugurazione dell’opera sorteggeremo tre mosaici a mia firma in premio che consegneremo ai fortunati che avranno contribuito a creare il mosaico murale che sta prendendo vita a Omegna».

Il mosaico lungo la Nigoglia diventa realtà