Accesso ai servizi

Omegna si illumina a LED e consuma di meno


Omegna si illumina a LED e consuma di meno


La riqualificazione dell’intero impianto con lampade a tecnologia LED terminerà a giugno e porterà con sé anche un sensibile aumento dei livelli di sicurezza e una maggiore visibilità notturna

Come molti cittadini avranno già avuto modo di vedere in Via Mozzalina a Cireggio, in Via Isotta ad Agrano e nelle Vie Curotti e Rosselli a Bagnella, l'impianto di illuminazione pubblica del territorio comunale è in via di riqualificazione.

L’Amministrazione Comunale, infatti, ha affidato alla Global Power Service di Verona un'operazione che interesserà un totale di 3.053 punti luce sostituiti  da 2.624 corpi illuminanti di nuova generazione, di cui il 76% destinati all’illuminazione stradale, il 21% all’arredo urbano e la restante parte dedicata ai proiettori.

Realizzata interamente con lampade a tecnologia LED, la riqualificazione consentirà una riduzione del consumo annuo di energia elettrica di 1.183.622 kWh, portando a 415.900 i KWh consumati post intervento, ossia il 74% in meno rispetto ai 1.599.522 kWh attuali.

Come riferito da Daniela Gatti, Responsabile Ufficio Ambiente del Comune di Omegna (in foto accanto all'Assessore Stefano Strada): “La Global Power Service, che per i prossimi 15 anni si occuperà anche della manutenzione e dell’aggiornamento dell’impianto di illuminazione, ha dapprima eseguito una attenta rilevazione georeferenziata del nostro territorio. Quest’ultima, unitamente alla pianificazione territoriale PRIC – Piano Regolatore dell’Illuminazione Comunale, e alla progettazione esecutiva, ha permesso di dimensionare correttamente, e quindi di ridurre, il numero di ottiche installate sul nostro territorio. Questo consentirà di illuminare solo ciò che deve essere realmente illuminato, mentre la luce con colorazione chiara e naturale misurata in Gradi Kelvin (4000°K nel caso del Comune di Omegna) consentirà di percepire correttamente i colori anche durante le ore notturne”.  

Per Stefano Strada, Assessore con delega ai Lavori Pubblici: “Tolto qualche piccolo disagio in corso d’opera alla cittadinanza e alla circolazione, la nuova illuminazione permetterà una maggiore sicurezza stradale, ma anche di eliminare qualsiasi inquinamento luminoso e, fatto ancora più importante, di produrre un risparmio pari a 21.700 euro all’anno sul costo di esercizio per i prossimi 15 anni”.